Il Bagaglio del Viaggio di Nozze

bagaglio_viaggio_di_nozze

Ahhh estate: tempo di vacanze e di… bagagli! Passare diverse orette a strizzare vestiti in meno valigie possibile mi ha dato lo spunto per parlarvi del bagaglio durante uno di quei viaggi che non si scordano mai: la Luna di Miele.
Se partite subito dopo le nozze dovrete considerare anche i bagagli tra i preparativi del matrimonio; conviene iniziare per tempo perchè gli ultimi giorni sarete presi da tutt’altro e subito dopo il matrimonio sarete probabilmente belli stancucci.

Ovviamente i miei suggerimenti sono principalmente per coloro che non hanno già prenotato 100 bagagli in stiva di dimensioni mastodontiche, magari per stare 15 giorni su un atollo. È vero che per questa occasione ci lasciamo andare tutti, ma dobbiamo considerare sempre il tipo di viaggio… Se avete scelto un tour on the road di capitali, avere troppi bagagli da portarvi in giro potrebbe essere un handicap.

Perciò, ecco a voi il Vademecum del Bagaglio degli Sposi, con tutti i suggerimenti utili che mi sono venuti in mente.

Investite in un Servizio di Trasporto Bagagli

In alcuni paesi è possibile utilizzare un sistema di invio dei bagagli ingombranti in modo da non doverseli portare dietro durante gli spostamenti e trovarli direttamente all’hotel. In Giappone, per esempio, è pratica diffusa ed è molto comodo fare il tour delle città dove ci si ferma solo pochi giorni con il solo bagaglio leggero, mentre quello pesante viene spedito all’hotel di arrivo. Delle spedizioni si occupano direttamente gli hotel. In Europa esistono società specializzate nel trasporto bagagli, ma è una pratica un po’ meno diffusa. Se vi siete affidati ad una agenzia per l’organizzazione del viaggio, informatevi se hanno modo di prenotarvi questo servizio, magari hanno una società di fiducia alla quale si appoggiano normalmente.

Sfruttate gli spazi con valigie intelligenti

La valigia, soprattutto quella per il bagaglio a mano, deve essere leggera e non più grande delle misure consentite dalla compagnia aerea. Non è questo il viaggio in cui vorrete rischiare di avere brutte soprese, quindi, siate precisi. Ci sono compagnie aeree che esigono bagagli a mano piccolissimi, come ad esempio la Wizz Air. Informatevi quindi sulle policy della compagnia con la quale volate e rispettatele.

Una volta che saprete le misure, il bagaglio ottimale per sfruttare al massimo lo spazio consentito è a forma rettangolare, quindi vi suggerirei di utilizzare un piccolo trolley leggero (magari di stoffa). Ma se avete già un bel trolley gigante in stiva? O se viaggiate con un passeggino perchè fate il viaggio di nozze in tre? A questo punto la scelta dello zaino è obbligata, ma non sempre funzionale.

Ho di recente scoperto però che alcuni produttori di zaini hanno deciso di puntare tutto sul trasporto aereo e fanno zaini rettangolari a misura di compagnia aerea, è il caso per esempio della CABINMAX, che suddivide le proprie linee di prodotti in base alle policy bagaglio a mano, e ha addirittura alcuni trolley/zaino davvero versatili  in vendita anche su Amazon. Certo non si tratta di zaini da trekking, se volete camminare ore nella foresta nera con il peso sulle spalle, scegliete altro.

Medicine sì, medicine no

Ovvio che medicine sì. È il vostro viaggio di nozze, volete perdere preziosissimo tempo a cercare una farmacia per comprare dei cerotti? Quì di seguito un elenchino di cosa è utile mettere nel beauty delle medicine in vacanza:

BASE IPOCONDRIACO COME ME (soprattutto se viaggiate con bimbi)
  • cerotti
  • tachipirina
  • fermenti lattici
  • imodium
  • termometro
  • protezione solare*
  • repellente zanzare*
  •  gentalyn beta
  • canesten pomata
  • tobral pomata antibiotica oftalmica
  • amoxicillina in bustine (augmentin c’è per adulti e pediatrico)
  • disinfettante
  • lenitivo per punture d’insetto*

*se la destinazione li richiede ovviamente

Sempre parlando di salute: ricordate che mentre in Europa siete coperti nelle spese mediche dal Servizio Sanitario Nazionale, se uscite dal continente potrebbe avere senso fare un’assicurazione sanitaria. Non vorrete iniziare la vostra vita insieme con un debito di migliaia di Dollari negli Stati Uniti solo perchè, che ne so, hanno dovuto steccarvi un dito che vi siete chiusi nella metro.

Metodi di organizzazione della valigia

Online troverete millemila tutorial per fare la valigia, in video, schemi, corsi e chi più ne ha più ne metta. Attualmente va molto di moda tra le viaggiatrici metodiche il metodo di Marie Kondo (che della sua filosofia di vita basata sull’ordine estremo ha fatto anche un business, scrivendo diversi libri).

Diciamo che senza farne una malattia, può essere utile arrotolare i vestiti e disporli nei trolley in modo che siano praticamente tutti visibili (metodo Konmari, che quì vedete applicato ad un cassetto):

konmariAltra cosa che trovo utilissima sono gli organizer, soprattutto se in una sola valigia ci sono i vestiti di entrambi gli sposi; molto meglio separarli per avere una gestione più semplice una volta arrivati alla meta. Io gli organizer li ho barboni, fatti con vecchi beauty, scatole della biancheria, sacchi vari, etc. ma se volete una cosa più elegante si trovano in vendita a un prezzo molto basso.

Vale inoltre la regola dell’ ELIMINAZIONE DEL SUPERFLUO: se alloggerete in hotel probabilmente non vi serviranno l’asciugacapelli, la biancheria e gli asciugamani (se proprio non resistete portateveli in microfibra, soprattutto per la spiaggia). Portatevi solo vestiti che indossate normalmente e un paio di capi eleganti, il/la vostro/a nuovo/a compagno/a di vita vi conosce e probabilmente vi ha già visto con tutoni di flanella, non lo dovete impressionare 😉

 

Lascia un commento

*

code